PsicologiaWork

Come interpretiamo il mondo?

 

Guidano parla di organizzazione di significato personale.

Esistono 4 diverse attitudini:

 

          l’attitudine fobica costituirebbe una disfunzione del processo di esplorazione dell’ambiente, relativa alla motivazione a esplorare ed alla motivazione alla sopravvivenza ed alla sicurezza.

          L’attitudine ossessivo-compulsiva sarebbe riconducibile ad una disfunzione che coinvolge la profonda motivazione del sistema nervoso umano a creare ordine dal disordine.

          L’attitudine depressiva scaturirebbe da una disfunzione riconducibile ad un problematico senso di amabilità e di competenza che costringe il soggetto a dover imporsi compiti gravosi e livelli di funzionamento insoliti e stressanti pur di conquistare e mantenere il senso di amabilità da parte del prossimo e di autostima.

          nei disturbi dell’alimentazione, il meccanismo disfunzionale sarebbe individuabile in una lassità della identità personale che si mantiene e si definisce in continuazione attraverso il rapporto con le persone significative. ciò determina un terribile senso di vuoto nella bulimia e un terribile senso di pienezza nell’anoressia.


SU QUALI AREE DEVO LAVORARE?

Sulla base di come interpretiamo il mondo possiamo puntare l’attenzione e lavorare su una o più di queste aree

§  Esplorazione e sicurezza

§  Computazione digitale ordinatrice

§  Senso di amabilità e autostima

§  Definizione proprio del Sé, psichico e somatico

Le quattro aree possono strutturarsi secondo modalità disfunzionali in modo diverso e nello stesso soggetto.

 

PERCHE’ UNA O PIU’ AREE E’ DEFICITARIA?

La disfunzione delle diverse aree sarebbe riconducibile ad:

– una generica vulnerabilità biologica

– un processo di parenting negativo, ricollegabile a pattern di accudimento caratterizzati da eccessivo controllo, da eccessiva protezione, da scarse cure o da schemi rigidi o ancora da invischiamento e mancata delineazione dei confini tra le varie figure familiari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *