Uncategorized

Effetti Dell’Innamoramento

Nel processo di innamoramento sono coinvolte 12 aree del cervello, che producono diverse sostanze i cui effetti sono simili a quelli provocati da certe droghe o dagli sport estremi.

 

La potenza dell’attrazione è tale che basta l’immagine dell’amato o dell’amata per causare terremoti, si è visto che si attivavano le aree responsabili della produzione di dopamina (un neurotrasmettitore coinvolto nel meccanismo del piacere), di adrenalina (ormone che predispone l’organismo ad affrontare le situazioni di emergenza sul piano fisico ed emotivo) e di feniletilamina (un ormone che ha proprietà eccitanti); questo cocktail induce, appunto, uno stato di eccitazione e di leggera vertigine.

State parlando con il vostro amore e vi si azzera la salivazione? La colpa è delle ghiandole surrenali che rilasciano cortisolo (ormone dello stress i cui livelli si innalzano notevolmente in tutte le situazioni di allarme) che, interagendo con l’adrenalina, provoca i classici effetti dell’innamoramento: sudorazione, accelerazione del battito cardiaco e, appunto, bocca secca.

Tutto questo romantico stress, naturalmente, non può durare per sempre perché l’organismo col tempo sviluppa assuefazione alle sostanze chimiche euforizzanti e poi perché è il cervello stesso che inizia a diminuire la produzione, tornando a livelli normali. Dopo un periodo che va dai sei mesi a un anno dunque, i sintomi diminuiscono ma il gioco si fa molto più serio: è nato un amore.

Entro 1 minuto
Lo stomaco si contrae, aumenta la pressione.

L’interesse verso l’altro provoca un allargamento della pupilla. Da quel momento l’occhio non vede più i tratti in modo preciso, ma sfumato. La dilatazione cattura subito e inconsciamente l’attenzione di chi ci sta davanti.

Dopo 5 mesi
Ci si sente pieni di energia.

Siamo nel pieno della fase dell’innamoramento. Si sente poco il bisogno di dormire perché fra le diverse sostanze in circolo spicca la feniletilamina, neurotrasmettitore parente dell’anfetamina, fortemente stimolante ed energizzante.

Arrivano le crisi di astinenza.

Il partner si deve assentare? Ecco che si provano tutti i sintomi di una crisi di astinenza: tristezza, crampi allo stomaco, confusione mentale, irritabilità.

Dopo 1 anno
I livelli degli ormoni tornano normali.

I sintomi dell’innamoramento si trasformano, i livelli degli ormoni si assestano ai valori normali: la stretta allo stomaco si allenta, le mani non sudano più, la mente torna a ragionare più lucidamente. Le endorfine prodotte dallo stato di benessere promuovono quello che gli esperti chiamano “attaccamento”.

Se siamo rassicurati dalla solidità del legame, riusciamo a gestire la relazione in modo emotivo, ma anche razionale. Riusciamo a trovare punti di contatto tra ciò che vuole uno e ciò che vuole l’altro. I momenti di condivisione, tenerezza e valorizzazione della relazione aumentano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *